Perché uno stampatore dovrebbe partecipare al Fenix Business Tour? Intervista ad Andrea Cappello, titolare di Imagink

 Categoria: Fenix Community Fiere ed eventi

L’anno scorso si è fatto 240 km, più di 2 ore e mezza di strada, per venire a sentirci. Andrea Cappello ha un’azienda di stampa a Bolzano. L’anno scorso ha comprato il biglietto per la tappa di Padova della prima edizione del Fenix Business Tour, l’unico evento in Europa dedicato agli imprenditori nella stampa digitale, è salito in macchina con 2 colleghi, ed è partito. Perché lo ha fatto? Lo abbiamo chiesto a lui.

Perché partecipare al Fenix Business Tour secondo Andrea Cappello, Imagink

Andrea Cappello è il titolare di un’azienda di stampa digitale che continua a crescere, Imagink. Ha un parco macchine di tutto rispetto, tra cui una swissQprint Nyala LED, una HP Latex 3200 e una Pagewide XL 8000. In pochi anni è passato da 5 a 11 collaboratori. Il suo fatturato è in crescita.

Eppure, l’anno scorso ha deciso di partecipare al Fenix Business Tour 2018, a Padova. Ha mollato la sua azienda per mezza giornata, ha portato con sé uno dei suoi commerciali e il suo responsabile marketing, ed è venuto a sentire cos’avevamo da dirgli.

Sei curioso di sapere perché lo ha fatto? Continua a leggere.

 

1. Perché hai deciso di partecipare al Fenix Business Tour? 

Il mondo del lavoro sta cambiando, non solo il nostro settore. Per rispondere alle esigenze di un mercato così veloce bisogna sapersi adeguare. Non parlo di prodotto, né di macchine. Noi di Imagink, come tantissimi colleghi, abbiamo prodotti di alta qualità e stampanti di prima categoria. Però ci manca una cosa fondamentale: la preparazione imprenditoriale

In pochi anni la mia azienda è passata da 5 a 11 persone. È aumentato il lavoro e anche il fatturato, certo, ma è aumentata anche la complessità. Gestire 11 persone è diverso che gestirne 5. Allo stesso modo, anche gli investimenti necessari sono di un ordine di grandezza superiore.

L’anno scorso ho deciso di partecipare al Fenix Business Tour perché mi fido di Fenix Digital Group e delle persone che ne fanno parte. Conosco i tre soci, Paola Mortara, Federico Musaio e Alessandro Mantovani. Quando mi hanno proposto di partecipare a questo evento e mi hanno detto che avrei imparato cose utili per gestire la mia azienda di stampa digitale, sapevo che potevo fidarmi. Sapevo che durante questo evento non avrebbero cercato di vendermi nulla, ma soltanto di trasferirmi informazioni preziose per il mio business. E così è stato.

 

Imagink al Fenix Business Tour

2. Quali sono le cose che ti sei portato a casa da questa esperienza?

In 3 ore ho avuto un corso concentratissimo su aspetti fondamentali per un’azienda in crescita

  • gestione dell’azienda e degli investimenti
  • vendita
  • comunicazione e marketing. 

Esistono tanti corsi su questi argomenti, tenuti da professionisti anche molto preparati. Ma questo è l’unico tenuto da persone che conoscono davvero e in profondità il nostro settore della stampa digitale, che è così particolare.

Non a caso sono stati scelti i tre settori che noi stampatori trascuriamo sempre, concentrati come siamo sulle macchine e sulla qualità del prodotto. Anche se abbiamo aziende grandi, con fatturati importanti, la mentalità e l’approccio al mercato sono ancora da artigiano, e invece dobbiamo metterci in testa che siamo imprenditori.

 

3. Come le hai messe in pratica nella tua esperienza quotidiana di imprenditore? Cosa è cambiato nella tua azienda?

Dopo il Fenix Business Tour ho imparato a essere molto più consapevole del valore dei miei prodotti, e quindi della mia azienda e degli investimenti da fare. Ho un quadro più preciso di dove voglio andare, e di come arrivarci. 

Da poco più di un anno in azienda ho assunto 2 persone dedicate alle vendite e al marketing. Sono persone con una grande esperienza nel mondo della stampa e si sono successivamente specializzate in questi settori. Con loro stiamo lavorando per far conoscere Imagink e farla crescere. Stiamo creando procedure e strumenti, tra cui anche il nuovo sito internet.

Inoltre, oggi ho un piano a 3 anni per la mia azienda: prima non riuscivo a pianificare nulla. Certo, non è semplice rispettare tutti i traguardi, ma stiamo imparando.

 

4. Perché consiglieresti a un altro stampatore di partecipare al Fenix Business Tour 2019?

Non gli consiglierei assolutamente di partecipare, tengo questi segreti per me! Ovviamente sto scherzando.

In realtà, il Fenix Business Tour è un evento importante come non mai, in questo momento in Italia. Oggi ci sono moltissime piccole aziende con titolari tecnici e tuttofare, concentrati sulla produzione ma incapaci di gestire, pianificare e delegare, come invece dovrebbero fare gli imprenditori. Tra questi metto pure me stesso: sto cercando di imparare, ma ancora adesso ogni tanto faccio fatica a staccarmi dall’operatività quotidiana dell’azienda.

Ecco, il Fenix Business Tour aiuta davvero i titolari delle aziende di stampa a crescere come imprenditori e a far crescere la loro azienda. Li aiuta a prendere consapevolezza dei passi da fare, che non sono solamente comprare nuove stampanti. Li aiuta anche a farsi venire nuove idee, che sono il motore di ogni azienda, non solo di stampa digitale. E da queste poi si possono creare strategie di business.

 

Che dici, Andrea Cappello ti ha convinto? Ti vedremo al prossimo Fenix Business Tour? Ti aspettiamo a settembre:

  • mercoledì 4 settembre a Napoli
  • giovedì 5 settembre a Bari
  • mercoledì 11 settembre a Milano
  • giovedì 12 settembre a Bologna.

Siamo curiosi di conoscere la tua opinione su questo articolo!

COSA POTREI LEGGERE ORA?